I regolatori aumentano la pressione sulle banche BaaS

Le banche che gestiscono programmi banking-as-a-service si trovano ad affrontare un controllo più approfondito da parte delle autorità di regolamentazione bancaria, mentre gli esaminatori si affrettano a capire le dimensioni e la portata delle partnership degli istituti di credito con le fintech, ha affermato Konrad Alt, un partner di società di consulenza e investimento in servizi finanziari Gruppo Klaros.

Alt, che fornisce consulenza a banche e fintech, ha affermato di notare un aumento nel controllo da parte delle autorità di regolamentazione delle aziende che offrono BaaS e si aspetta che saranno imminenti azioni coercitive contro le aziende che forniscono i servizi bancari sottostanti per le fintech.

“Credo che gran parte dell’attività di controllo sia ancora in fase di elaborazione, ma sono stato in contatto con diverse altre società di consulenza che lavorano anche con [BaaS] banche, ed è chiaro che tutte stanno ricevendo questo messaggio. Ci sono parecchie banche che sono già sottoposte ad azioni di controllo”, ha detto Alt.

Questa maggiore pressione fa seguito alla crisi bancaria di questa primavera, che ha visto il collasso di tre istituti di credito regionali erano tutti strettamente legati al settore fintech.

Sia la Silicon Valley Bank che la First Republic Bank si occupavano principalmente del VC e dello spazio delle startup, mentre Signature Bank era conosciuta come un’azienda cripto-friendly. Gli stretti legami di questi finanziatori con la tecnologia non sono sfuggiti all’attenzione dei regolatori, dice Alt.

“Mentre tutte le banche devono aspettarsi una maggiore attenzione normativa sul rischio di tasso di interesse e sulla solvibilità, le banche partner fintech devono prepararsi a una pulizia particolarmente dura”, ha affermato.

Le banche stanno già sentendo il caldo.

“Le banche che oggi si trovano nello spazio BaaS e che non hanno sostenuto un esame da un po’ di tempo si troveranno sotto shock per quello che sta arrivando,” Amesbury, MassachusettsJoseph Mancini, vicepresidente esecutivo e COO di BankProv, con sede a BankProv ha detto a S&P Global Market Intelligence a maggio.

See also  Notizie sul mercato azionario e azionario, Notizie sull'economia e la finanza, Sensex, Nifty, Mercato globale, NSE, BSE Notizie sull'IPO in tempo reale

Mancini ha affermato che la sua banca ha notato un maggiore controllo da parte delle autorità di regolamentazione che esaminano se l’azienda si sta assumendo la responsabilità di gestire attivamente i suoi legami fintech.

Alt ha affermato che il controllo rafforzato arriva mentre i regolatori tentano di riconsiderare la questionecalibrare la supervisione delle banche che gestiscono programmi BaaS.

Le banche che collaborano con le fintech tendono ad avere bilanci più piccoli, il che significa che non rientrano necessariamente negli elenchi delle aziende che meritano un controllo più approfondito da parte dei regolatori, ha affermato Alt.

“Ma hanno una complessità operativa molto maggiore, e penso che questo sia passato in gran parte inosservato alla comunità di vigilanza per molto tempo”, ha affermato. “[Regulators] hanno iniziato a rendersi conto di essere rimasti un po’ indietro nei loro sforzi per capire come supervisionare, e quindi stanno rispondendo a questo esercitando un grande controllo durante il processo di esame.”

Negli ultimi mesi, diverse aziende sono state colpite da azioni coercitive legate a carenze nei loro programmi BaaS.

L’ufficio del controllore della valuta l’anno scorso ha ordinato alla Blue Ridge Bank di migliorare la propria supervisione di partnership fintech di terze parti. Secondo l’ordinanza, l’istituto di credito con sede a Charlottesville, in Virginia, deve ottenere la non opposizione dell’OCC prima di stipulare nuovi contratti con partner fintech o aggiungere nuovi prodotti in collaborazione con i partner esistenti.

Nell’anno successivo all’ordinanza, l’ex banca Il CEO Brian Plum si è dimessoe il nuovo amministratore delegato dell’azienda ha affermato che sta facendo un passo indietro rispetto all’enfasi posta sul BaaS per concentrarsi nuovamente sul settore bancario comunitario.

“Blue Ridge è cresciuta molto rapidamente”, ha affermato il CEO Billy Beale ha detto a S&P Global in agosto. “Sono stati commessi alcuni errori lungo il percorso, quindi sono qui per correggerli. Questa è la mia priorità.”

Come parte del rilassamento, il $ 3,2 miliardi-asset bank sta aiutando i partner fintech a migrare verso altre aziende alla scadenza dei contratti, ha affermato Beale.

See also  I profitti di Citi sono in rialzo nonostante le preoccupazioni sulle finanze dei consumatori

attraversare il fiume, un’altra centrale elettrica BaaS In Fort Lee, nel New Jerseyè stato colpito da solo azione esecutiva da parte della Federal Deposit Insurance Corp. all’inizio di quest’anno.

Leave a Comment