L’Asia si prepara a subire le prime perdite mentre l’offensiva di Gaza si avvicina: i mercati si chiudono

Lunedì i beni rifugio saranno al centro dell’attenzione in Asia, mentre i trader osservano nervosamente gli eventi in Medio Oriente, con la prospettiva di un’offensiva di terra a Gaza che incombe sui mercati.

Contenuto dell’articolo

(Bloomberg) – Lunedì i beni rifugio saranno al centro dell’attenzione in Asia, mentre i trader osservano nervosamente gli eventi in Medio Oriente, con la prospettiva di un’offensiva di terra a Gaza che incombe sui mercati.

I futures azionari in Australia, Giappone e Hong Kong indicano perdite anticipate all’apertura dei mercati, dopo che le azioni statunitensi sono scese venerdì mentre i trader cercavano sicurezza. Il dollaro americano e lo yen sono rimasti stabili nei primi scambi di lunedì mentre gli Stati Uniti hanno tenuto colloqui con l’Iran attraverso canali secondari per evitare un ampliamento del conflitto, con lo scontro a fuoco sempre più intenso al confine tra Israele e Libano.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Contenuto dell’articolo

Un’escalation più marcata della crisi potrebbe portare Israele ad uno scontro diretto con l’Iran, fornitore di armi e denaro di Hamas, che gli Stati Uniti e l’Unione Europea hanno definito un gruppo terroristico. In questo scenario, Bloomberg Economics stima che i prezzi del petrolio potrebbero salire a 150 dollari e la crescita globale scendere all’1,7% – una recessione che toglierebbe circa 1 trilione di dollari alla produzione mondiale.

“La causa palestinese ha un profondo significato personale per molti nel mondo arabo, e tentare di metterla da parte o di dare priorità agli interessi economici rispetto ad essa nella diplomazia di alto livello è una pericolosa illusione”, ha affermato Stephen Innes, socio dirigente di SPI Asset Management, in una conferenza stampa. nota lunedì. “Quindi, questa è la ragione principale per cui l’escalation israeliana a Gaza è una colossale polveriera pronta ad accendersi”.

Lunedì il dollaro australiano è rimasto sottotono, mentre la valuta neozelandese è aumentata dopo che gli elettori hanno eletto un nuovo governo.

Clicca qui per le ultime notizie sul conflitto Israele-Hamas

Venerdì a New York i colossi della tecnologia sono stati svenduti, con il Nasdaq 100 in ribasso di oltre l’1%. La Boeing Co. affondò dopo aver affermato che stava indagando sui problemi di qualità che interessavano l’aereo 737 Max. JPMorgan Chase & Co. e Wells Fargo & Co. hanno guadagnato grazie a solidi utili. I rendimenti dei titoli del Tesoro trentennali sono scesi di 10 punti base al 4,75%, liquidando parte dell’impennata della sessione precedente. Il greggio West Texas Intermediate si è avvicinato agli 88 dollari al barile.

See also  Il primo ministro portoghese António Costa si dimette mentre esplode la crisi di corruzione

Contenuto dell’articolo

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Jamie Dimon venerdì ha messo in guardia sui gravi rischi geopolitici derivanti da un allargamento del conflitto Israele-Hamas.

“Questo potrebbe essere il momento più pericoloso che il mondo abbia visto negli ultimi decenni”, ha affermato l’amministratore delegato di JPMorgan Chase & Co. nella dichiarazione sugli utili del terzo trimestre della banca. “La guerra in Ucraina, aggravata dagli attacchi della scorsa settimana contro Israele, potrebbe avere impatti di vasta portata sui mercati energetici e alimentari, sul commercio globale e sulle relazioni geopolitiche”.

I trader hanno inoltre analizzato gli ultimi dati economici e i commenti dei funzionari delle banche centrali alla ricerca di indizi sulle prospettive politiche. Il presidente della Federal Reserve Bank di Filadelfia, Patrick Harker, ha detto che la disinflazione è in corso e ha ribadito che è favorevole a mantenere i tassi di interesse dove sono, salvo un brusco cambiamento nei dati, nonostante un aumento delle aspettative di inflazione per l’anno prossimo dei consumatori statunitensi all’inizio di ottobre.

Questa settimana i mercati analizzeranno anche i dati economici chiave per valutare lo stato di salute dell’economia globale. Tra i punti salienti figurano i dati sulla crescita cinese, i dati sull’inflazione in Giappone e Nuova Zelanda, nonché le decisioni delle banche centrali in Cina, Indonesia e Corea del Sud. Nel frattempo, il presidente della Fed Jerome Powell parlerà più tardi questa settimana dopo una serie di letture di dati più forti del previsto.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

“I mercati e i politici hanno assorbito forti dati sull’occupazione e dati sull’inflazione leggermente più alti”, ha affermato Klaus Baader, capo economista globale di Société Générale. “Nonostante tutto, i funzionari della Fed segnalano che il picco dei tassi è stato raggiunto e mantengono il dibattito sul ritmo e sui tempi dei tagli lungo il percorso”.

Alcune delle principali mosse nei mercati alle 6:00 ora di Tokyo:

Azioni

  • Venerdì l’indice S&P 500 è sceso dello 0,5% a New York
  • Il Nasdaq 100 crolla dell’1,2%
  • I futures sull’Hang Seng scendono dello 0,3%
  • I futures S&P/ASX 200 scendono dello 0,4%
  • I futures sul Nikkei 225 scendono dell’1,1%

Valute

  • L’euro era poco cambiato a 1,0515 dollari alle 4:56 a Tokyo
  • Lo yen giapponese è salito dello 0,1% a 149,36 per dollaro
  • Lo yuan offshore è rimasto poco variato a 7,3116 per dollaro
  • Il dollaro australiano è salito dello 0,1% a 0,6303 dollari

Criptovalute

  • Il Bitcoin è rimasto poco cambiato a 27.217,45 dollari
  • L’Ether è rimasto leggermente invariato a 1.564,9$

Obbligazioni

  • Venerdì il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è sceso di otto punti base al 4,61%.

Merci

  • Venerdì il greggio West Texas Intermediate è salito del 5,8% a 87,69 dollari al barile
  • L’oro spot è aumentato del 3,4% a 1.932,82 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’assistenza di Bloomberg Automation.

—Con l’aiuto di Rita Nazareth.

Contenuto dell’articolo

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti potrebbero richiedere fino a un’ora per la moderazione prima di essere visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche via email: ora riceverai un’email se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente che segui commenta. Consulta le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment