NatWest colpito dal taglio delle prospettive e dall’indagine su Nigel Farage

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Le azioni di NatWest sono crollate di più dal voto sulla Brexit dopo aver tagliato le previsioni sugli utili per l’anno, aggiungendosi ai problemi della banca il giorno in cui ha pubblicato un rapporto molto atteso sul trattamento riservato a Nigel Farage.

L’istituto di credito britannico ha pubblicato venerdì un’analisi dello studio legale Travers Smith, secondo cui, sebbene la decisione di escludere Farage come cliente fosse principalmente commerciale e quindi legale e in linea con le sue politiche, non è riuscita a comunicare adeguatamente la decisione e quindi ha gestito male la decisione. la sua denuncia.

“Coutts non ha prestato la dovuta attenzione agli interessi del signor Farage e non lo ha trattato equamente”, conclude il rapporto. Travers Smith ha dichiarato di aver esaminato 3,7 milioni di documenti e di aver intervistato 28 dipendenti coinvolti.

I risultati dell’indagine sono stati pubblicati insieme agli utili del terzo trimestre di NatWest, che hanno rivelato un utile ante imposte di 1,3 miliardi di sterline che ha deluso le aspettative degli analisti. La banca ha inoltre tagliato le sue linee guida sui margini di prestito, segnalando che i benefici derivanti dall’aumento dei tassi di interesse avevano raggiunto il picco.

“C’è ben poco di positivo in questa affermazione”, ha detto l’analista di Numis Jonathan Pierce, riferendosi ai risultati della banca. “Dire che questo è deludente è un eufemismo.”

Le azioni NatWest sono crollate di quasi il 18% a Londra nei primi scambi, prima di riprendersi e scendere del 10%. Si è trattato comunque del peggior calo giornaliero dal giorno successivo al voto del Regno Unito a favore dell’uscita dall’UE. NatWest è posseduta al 39% dal governo dopo il piano di salvataggio del 2008.

See also  UBS registra la prima perdita trimestrale dal 2017 sui costi dell'operazione Credit Suisse

L’indagine degli avvocati ha inoltre stabilito che l’ex amministratore delegato Alison Rose ha fornito a un giornalista della BBC informazioni riservate su Farage, in una mossa che “probabilmente” ha infranto le leggi sulla protezione dei dati e potrebbe anche aver violato le norme normative. La Financial Conduct Authority ha annunciato separatamente la propria indagine sulla questione.

“Questo rapporto evidenzia una serie di gravi carenze nel trattamento del signor Farage”, ha affermato il presidente di NatWest, Sir Howard Davies. “I risultati evidenziano evidenti carenze nel modo in cui farlo [the decision] è stato raggiunto così come i fallimenti nel modo in cui abbiamo comunicato con lui e in relazione alla riservatezza del cliente.”

“Ci scusiamo ancora una volta con il signor Farage per come è stato trattato”, ha aggiunto, promettendo “cambiamenti sostanziali” alle procedure del creditore.

Il Financial Times ha riferito giovedì che l’Ufficio del Commissario britannico per l’informazione aveva già scoperto che Rose aveva violato due volte le leggi sulla protezione dei dati.

Nella tarda serata di venerdì l’ICO ha riconosciuto che l’ex amministratore delegato di NatWest aveva “espresso preoccupazione per la segnalazione del suo ruolo nelle questioni” su cui aveva indagato, e ha riconosciuto che avrebbe dovuto darle l’opportunità di commentare i suoi risultati. “Lo esamineremo con urgenza”, ha detto il watchdog.

Lo scandalo Farage è scoppiato a luglio, quando l’ex leader dei partiti per l’Indipendenza e la Brexit del Regno Unito ha chiesto le dimissioni di Rose dopo aver affermato di essere stato “sbancato” dal prestigioso gestore patrimoniale per le sue opinioni politiche.

NatWest inizialmente insisteva che la decisione fosse puramente commerciale. Tuttavia, Farage ha ottenuto documenti interni da Coutts attraverso una richiesta di accesso ai dati, che mostrava che il comitato per i rischi reputazionali lo aveva accusato di “assecondare i razzisti” e di essere un “truffatore falso”. Ha concluso che la sua politica era “in contrasto con la nostra posizione di organizzazione inclusiva”.

See also  Do Kwon vuole che la causa della SEC venga ritirata

Rose ha poi aggravato la questione parlando con un giornalista della BBC dello scandalo, inducendo l’organizzazione a scrivere un articolo in cui affermava che la politica di Farage non aveva avuto alcun ruolo nel processo.

Si è dimessa più tardi quel mese. Anche l’ex amministratore delegato di Coutts Peter Flavel ha lasciato la banca.

“A conti fatti, la decisione di uscita è stata prevalentemente una decisione commerciale. Coutts considerava il suo rapporto con Farage commercialmente impraticabile perché era significativamente in perdita”, ha detto Travers Smith. Tuttavia, ha riscontrato che “il rischio percepito da Coutts per la sua reputazione agli occhi dei suoi stakeholder” costituiva una considerazione a sostegno.

Rose ha affermato che il rapporto conferma “tutto ciò che ho detto al consiglio [of NatWest] a luglio era corretto. Ha aggiunto: “Travers Smith ha anche confermato che non sapevo nulla dei commenti fatti dallo staff di Coutts sul signor Farage, che erano profondamente spiacevoli e ingiusti”.

Il Financial Times ha riferito giovedì che l’Ufficio del Commissario britannico per l’informazione aveva già scoperto che Rose aveva violato due volte le leggi sulla protezione dei dati.

Nella tarda serata di venerdì l’ICO ha riconosciuto che l’ex amministratore delegato di NatWest aveva “espresso preoccupazione per la segnalazione del suo ruolo nelle questioni” su cui aveva indagato, e ha riconosciuto che avrebbe dovuto darle l’opportunità di commentare i suoi risultati. “Effettueremo una revisione della questione con urgenza”, ha affermato il watchdog.

Farage ha definito l’indagine dello studio legale un “insabbiamento” su X, ex Twitter, dopo aver concluso che la sua posizione pro-Brexit non era un fattore determinante. “La parola Brexit è apparsa non meno di 86 volte nella mia richiesta di accesso in oggetto. Su quale pianeta vivono?”

See also  irdai: Irdai istituisce un pannello per semplificare la formulazione delle polizze assicurative

NatWest ha affermato che implementerà tutte le raccomandazioni contenute nel rapporto, in particolare garantendo che “le convinzioni o le opinioni dei clienti tutelate dalla legge non svolgano alcun ruolo nelle decisioni di uscita, fidelizzazione o onboarding”.

Rivedrà inoltre il trattamento riservato alle persone politicamente esposte, che sono soggette a un controllo rafforzato e di conseguenza spesso trovano più difficile accedere ai servizi bancari.

Il consiglio non ha ancora deciso se Rose riceverà parte della sua retribuzione per il 2023 e ha affermato che “divulgherà i risultati rilevanti il ​​prima possibile”.

Prima della sua partenza, avrebbe avuto diritto a un pacchetto massimo di 5,3 milioni di sterline, inclusi 2,4 milioni di sterline in stipendio e premi in azioni fisse e fino a 2,9 milioni di sterline in retribuzione variabile. Detiene inoltre 2,6 milioni di azioni non investite per un valore di circa 5,4 milioni di sterline.

Leave a Comment