UAW e Ford raggiungono un accordo provvisorio su un nuovo contratto: NPR

Picchetto dei lavoratori della UAW fuori dallo stabilimento Ford Wayne Assembly Plant a Wayne, Michigan, il 26 settembre 2023. Il sindacato e Ford hanno raggiunto un accordo provvisorio mercoledì, in un importante sviluppo potenziale nello sciopero in corso contro le tre grandi case automobilistiche.

Scott Olson/Getty Images


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Scott Olson/Getty Images

Picchetto dei lavoratori della UAW fuori dallo stabilimento Ford Wayne Assembly Plant a Wayne, Michigan, il 26 settembre 2023. Il sindacato e Ford hanno raggiunto un accordo provvisorio mercoledì, in un importante sviluppo potenziale nello sciopero in corso contro le tre grandi case automobilistiche.

Scott Olson/Getty Images

Il sindacato United Auto Workers e Ford hanno raggiunto un accordo provvisorio su un nuovo contratto mercoledì, quasi sei settimane dopo che il sindacato ha intrapreso uno sciopero senza precedenti contro tutte le tre grandi case automobilistiche.

L’accordo con Ford deve ancora essere rivisto dalla leadership UAW della Ford, e poi dovrebbe essere ratificato dalla maggioranza dei membri del sindacato della casa automobilistica.

Ma il presidente della UAW Shawn Fain lo ha definito un “accordo storico” in un post su X, precedentemente noto come Twitter.

In una dichiarazione, Fain ha anche affermato che il sindacato ha ottenuto importanti concessioni.

“Abbiamo vinto cose che nessuno credeva possibili”, ha detto Fain in un comunicato. “Dall’inizio dello sciopero, Ford ha messo sul tavolo il 50% in più rispetto a quando siamo usciti. Questo accordo ci avvia su un nuovo percorso per sistemare le cose alla Ford, alle Tre Grandi e in tutta l’industria automobilistica.”

See also  Mercato azionario oggi: le azioni mondiali crollano dopo il ritorno del mercato obbligazionario a Wall Street

Secondo la UAW, l’accordo prevede aumenti salariali del 25% in quattro anni e mezzo e il ritorno di un adeguamento del costo della vita.

Nell’accordo provvisorio è inclusa anche una progressione di tre anni per i dipendenti a tempo pieno al salario più alto, il miglioramento dei benefici pensionistici e il diritto di sciopero per la chiusura degli stabilimenti, che segnerebbe una prima volta per il sindacato.

La pressione è ora alta per GM e Stellantis

È probabile che l’accordo aumenti la pressione su GM e Stellantis affinché raggiungano anche accordi provvisori dopo che la UAW questa settimana ha ampliato il suo sciopero negli stabilimenti più grandi di ciascuna delle case automobilistiche, dove vengono costruiti molti dei loro camion e SUV più venduti.

La UAW ha giustificato l’espansione affermando che non stavano facendo progressi sufficienti nelle trattative contrattuali con le due case automobilistiche.

L’accordo con Ford, tuttavia, non è ancora concluso.

I lavoratori della Ford potrebbero scegliere di rimandare i loro negoziatori al tavolo per spingere per ottenere di più.

I lavoratori rappresentati dalla UAW presso Mack Trucks lo hanno fatto all’inizio di questo mese dopo che i negoziatori avevano raggiunto un accordo provvisorio. E nel 2021, i lavoratori sindacali della John Deere hanno rifiutato due accordi provvisori prima di approvare finalmente un contratto più redditizio.

Per ora, circa 16.600 dipendenti del Kentucky Truck Plant, del Chicago Assembly Plant e del Michigan Assembly della Ford torneranno al lavoro.

Inoltre, si prevede che torneranno al lavoro anche più di 3.000 lavoratori licenziati dalla Ford in quello che la società ha definito un effetto a catena dello sciopero.

See also  Il costo della vita e il clima caldo causano un calo delle vendite al dettaglio nel Regno Unito

Ciò lascia circa 28.000 lavoratori automobilistici presso General Motors e Stellantis, che secondo la UAW rimarranno in sciopero.

“Stiamo lavorando in modo costruttivo con la UAW per raggiungere un accordo provvisorio il più presto possibile”, ha detto GM in una dichiarazione dopo l’annuncio dell’accordo.

Il presidente Biden, che il mese scorso ha fatto visita ai lavoratori automobilistici in sciopero nel Michigan, ha applaudito l’accordo.

“Dimostra come funziona la contrattazione collettiva fornendo ai lavoratori un posto al tavolo e l’opportunità di migliorare la propria vita contribuendo pienamente al successo del datore di lavoro”, ha affermato Biden in una nota.

Leave a Comment