UAW raggiunge un accordo provvisorio con Stellantis, lasciando senza accordo solo GM

La United Auto Workers ha raggiunto un accordo contrattuale provvisorio con Stellantis, ha annunciato sabato il sindacato, avvicinando il sindacato alla fine di uno sciopero di 6 settimane che ha intaccato le 3 grandi case automobilistiche di Detroit e lasciato al lavoro migliaia di dipendenti.

L’accordo con Stellantis – che possiede Chrysler, Dodge, Jeep e Ram, insieme a diversi marchi automobilistici stranieri – arriva tre giorni dopo l’arrivo della UAW termini con Fordlasciando solo la General Motors senza contratto con il sindacato.

“Nel 44esimo giorno del nostro sciopero, sono onorato di annunciare che il nostro sindacato è di nuovo vittorioso”, ha dichiarato il presidente dell’UAW Shawn Fain in una conferenza stampa. video pubblicato sui social media.

L’accordo con Stellantis, che deve ancora essere ratificato dai membri della UAW, potrebbe riportare migliaia di lavoratori ai loro posti di lavoro negli impianti di assemblaggio nel Michigan e nell’Ohio e nei magazzini di parti di veicoli in tutta la nazione.

Similmente all’accordo provvisorio dei lavoratori Ford, quello di Stellantis prevede aumenti salariali generali del 25% per tutta la durata del contratto di quattro anni e mezzo. I maggiori scommettitori vedranno i loro guadagni crescere fino a oltre 42 dollari l’ora, ha detto il sindacato, e il salario iniziale aumenterà in quel periodo di tempo di oltre il 67%, fino a oltre 30 dollari l’ora.

Il vicepresidente della UAW Rich Boyer ha inoltre affermato che, come parte dell’accordo, Stellantis ha anche accettato di riaprire il suo stabilimento di Belvidere, Illinois. che era inattivo a febbraio.

“È con mio grande onore annunciare che abbiamo salvato Belvidere”, ha detto Boyer. “Con la forza del nostro sciopero, riporteremo migliaia di posti di lavoro a Belvidere.”

See also  Elefante muore allo zoo di St. Louis dopo che un cane disturba la mandria: NPR

Boyer ha affermato che oltre alla riapertura dello stabilimento di Belvidere, Stellantis ha anche accettato di aprire un nuovo stabilimento di batterie Belvidere che creerà circa 1.000 nuovi posti di lavoro.

“Mi congratulo con UAW e Stellantis per essersi uniti dopo negoziati combattuti e in buona fede per raggiungere un accordo storico che garantirà ai lavoratori la retribuzione, i benefici, la dignità e il rispetto che meritano”, ha dichiarato sabato il presidente Biden in una dichiarazione.

I colloqui tra Stellantis e il sindacato, che includeva il direttore operativo di Stellantis Mark Stewart e il presidente della UAW Shawn Fain, “sono proseguiti fino a tarda sera” venerdì, hanno confermato a CBS News fonti vicine ai negoziati.

Come i lavoratori della Ford, i leader della UAW hanno invitato gli scioperanti di Stellantis a eliminare i picchetti e iniziare a tornare al lavoro nei prossimi giorni prima del voto dei membri del sindacato.

Fain ha affermato che il Consiglio nazionale della UAW Stellantis voterà ora se inviare l’accordo provvisorio ai membri. La prossima settimana si terranno delle riunioni per spiegare i dettagli di ciò che è contenuto nel contratto, prima che i membri prendano un voto finale sulla sua ratifica.


Gli esperti del settore discutono del tentativo di accordo di Ford con l’UAW

08:12

La segretaria ad interim del lavoro Julie A. Su in una dichiarazione si è congratulata con “Stellantis e UAW per la loro dedizione e concentrazione nell’unirsi per raggiungere” un accordo.

“I partiti stanno anche delineando un futuro di buoni posti di lavoro per la classe media nella produzione di batterie, in linea con la visione del Presidente per una transizione giusta in cui la costruzione di un’economia pulita e la creazione di buoni posti di lavoro nei sindacati vanno di pari passo”.

See also  I capi dello spionaggio statunitense e israeliano tengono colloqui sugli ostaggi in Qatar mentre infuria la battaglia di Gaza

Ma lo storico sciopero della UAW – la prima volta che il gruppo sindacale ha preso di mira contemporaneamente le Tre Grandi – è iniziato quando migliaia di lavoratori hanno lasciato il lavoro dopo la scadenza dei loro contratti con le case automobilistiche il 14 settembre. Le richieste del sindacato includevano un aumento salariale del 36% oltre quattro anni; adeguamenti annuali del costo della vita; benefici pensionistici per tutti i dipendenti; maggiore sicurezza sul lavoro; e un percorso più rapido verso lo status di tempo pieno per i lavoratori temporanei.

La disputa è stata anche caratterizzata da discorsi duri da parte di Fain, che ha rimproverato gli amministratori delegati delle case automobilistiche per aver rubato soldi ai lavoratori mentre raccoglievano sontuosi pacchetti salariali.

Le tattiche aggressive hanno prodotto scoperte degne di nota per l’UAW. In base al loro accordo, i lavoratori Ford riceveranno un aumento salariale del 25% durante i 4,5 anni di durata del contratto. Nel frattempo, GM all’inizio di questo mese ha accettato di collocarlo impianti di batterie per veicoli elettrici nell’ambito di un contratto nazionale con l’UAW. Tuttavia, anche i lavoratori hanno pagato il prezzo, con le case automobilistiche che hanno licenziato migliaia di dipendenti.

I lavoratori che hanno partecipato allo sciopero sono stati pagati attraverso il fondo di sciopero del sindacato.

Questa è una storia in via di sviluppo. Controlla di nuovo per gli aggiornamenti.

Leave a Comment