Le sfide che devono affrontare gli avvocati di Sam Bankman-Fried

Questo mese, il secondo giorno del processo per frode contro Sam Bankman-Fried, uno degli avvocati del magnate delle criptovalute ha consegnato un messaggio enfatico alla giuria. Il signor Bankman-Fried non è un criminale, ha dichiarato l’avvocato, e ogni decisione che ha portato al collasso del suo scambio di criptovalute FTX è stata presa in “buona fede”.

Da allora quel messaggio è stato offuscato da più di due settimane di testimonianze di 15 testimoni governativi, la maggior parte dei quali hanno incolpato Bankman-Fried per la spettacolare implosione di FTX lo scorso anno. Ha mentito ripetutamente, hanno detto, calpestando i suoi migliori luogotenenti e ordinando loro di trattare i depositi dei clienti come se FTX fosse un salvadanaio.

La testimonianza ha inferto un duro colpo alla difesa in “buona fede” del signor Bankman-Fried, che sarà messa alla prova questa settimana. I pubblici ministeri federali dovrebbero archiviare il caso giovedì mattina, e gli avvocati del fondatore di FTX dovranno poi chiamare quattro testimoni nella corte federale di Manhattan – incluso il signor Bankman-Fried, che si è dichiarato non colpevole di sette capi di imputazione di frode, cospirazione e riciclaggio di denaro.

Mercoledì, durante un’udienza, Mark Cohen, un avvocato difensore, ha confermato che il signor Bankman-Fried, 31 anni, avrebbe preso posizione. Questa è una mossa rischiosa per qualsiasi imputato. Ma dato il successo dell’accusa nel costruire il proprio caso, hanno detto gli esperti legali, era quasi inevitabile che il signor Bankman-Fried volesse raccontare alla giuria la sua versione dei fatti.

“Non c’è nulla di rivelatore nel dire che questa è una battaglia in salita”, ha detto Caroline Polisi, avvocato difensore penale. “La Procura ha fatto un buon lavoro.”

Mark Botnick, portavoce di Bankman-Fried, ha rifiutato di commentare.

Fin dall’inizio del caso Bankman-Fried ci si aspettava che avrebbe dovuto affrontare grossi ostacoli in tribunale. Era il volto di FTX e ha anche fondato una società di trading di criptovalute, Alameda Research, dove venivano reindirizzati i depositi dei clienti FTX. I pubblici ministeri lo hanno accusato di aver orchestrato un vasto piano per utilizzare quei depositi per finanziare investimenti di capitale di rischio, acquisti immobiliari e altre spese.

See also  Il pagamento una tantum delle quote pre-GST è il regalo Diwali del governo del Punjab per i commercianti

Ma finora il processo sembra essere andato ancora peggio del previsto per Bankman-Fried, hanno detto gli esperti legali. Nelle ultime settimane, i pubblici ministeri hanno presentato il caso come un’indagine per frode di tipo giardino. Si sono attenuti a concetti relativamente semplici e hanno utilizzato solo una manciata di complicati diagrammi di flusso finanziario che possono essere difficili da decifrare per le giurie.

I pubblici ministeri hanno anche chiamato meno testimoni del previsto, e molti di loro hanno ricevuto solo un minimo di reazione da parte degli avvocati del signor Bankman-Fried. Un processo che avrebbe dovuto durare sei settimane potrebbe ora concludersi entro un mese.

La testimonianza del signor Bankman-Fried potrebbe creare nuovi rischi per la difesa. Nei casi penali, gli avvocati di solito consigliano ai loro clienti di non testimoniare a causa del rischio che i pubblici ministeri possano inciamparli durante il controinterrogatorio.

“Qualsiasi progresso fatto dalla difesa nel caso svanisce”, ha detto Michael Bachner, avvocato difensore penale ed ex assistente procuratore distrettuale di Manhattan. “Ma se il caso non va bene, non c’è molto da perdere.”

Con la propensione del signor Bankman-Fried a parlare e la sua passata capacità di affascinare i grandi investitori, potrebbe aver semplicemente concluso che è la persona più adatta per vendere la sua storia alla giuria, hanno detto gli esperti legali.

“Finora il caso riguardava esclusivamente i cooperatori” che hanno accettato di testimoniare contro il signor Bankman-Fried, ha detto Daniel Richman, ex procuratore federale che ora insegna alla Columbia University. “Quando testimonia, si parla di lui.”

Anche prima del processo si erano accumulati ostacoli per gli avvocati di Bankman-Fried.

In una sentenza preliminare di settembre, Lewis A. Kaplan, il giudice federale che supervisionava il caso, ha limitato drasticamente il numero di testimoni esperti che la difesa poteva chiamare, affermando che la testimonianza proposta era irrilevante o avrebbe potuto confondere la giuria. Ha anche ridotto alcune argomentazioni legali che gli avvocati di Bankman-Fried volevano sollevare, inclusa l’affermazione secondo cui i pubblici ministeri facevano troppo affidamento su uno degli studi legali esterni di FTX nella costruzione del suo caso.

Dopo l’inizio del processo, il giudice Kaplan ha tenuto sotto stretto controllo gli avvocati del signor Bankman-Fried, interrompendo gli interrogatori dei testimoni dell’accusa e spesso respingendo le loro obiezioni.

See also  LINK, ETH e altro ancora andati da U.Today

“Avvocato, quando io decido, quella è la fine della discussione”, ha detto il giudice Kaplan al signor Cohen a un certo punto. “Potremmo essere d’accordo su questo?”

Ma niente è stato così dannoso come la testimonianza di una mezza dozzina dei più stretti consiglieri e amici di Bankman-Fried, tre dei quali si erano dichiarati colpevoli del caso e avevano accettato di collaborare con i pubblici ministeri. Hanno detto alla giuria che il signor Bankman-Fried sapeva da almeno sei mesi che FTX non sarebbe stata in grado di restituire gli 8 miliardi di dollari in denaro dei clienti che Alameda aveva preso in prestito.

Caroline Ellison, che gestiva Alameda e si è dichiarata colpevole di aver contribuito a rubare denaro ai clienti di FTX, ha testimoniato che il signor Bankman-Fried non credeva che le normali regole della gestione di un’impresa si applicassero a lui. Nishad Singh, un dirigente di FTX che si è anche dichiarato colpevole, ha detto che il suo ex capo aveva speso in modo stravagante anche se l’exchange si avviava verso il collasso. E Gary Wang, co-fondatore di FTX e terzo collaboratore, ha detto che il signor Bankman-Fried gli aveva ordinato di scrivere un codice informatico che consentisse il furto dei depositi dei clienti.

Quando hanno interrogato la signora Ellison, il signor Singh e il signor Wang, si sono concentrati sulle motivazioni dei testimoni per essersi dichiarati colpevoli. Gli avvocati hanno provato a suggerire che i tre raccontassero storie dannose sul signor Bankman-Fried per evitare il carcere. Hanno sottolineato che ciascun collaboratore si è incontrato con il governo decine di volte e che in alcuni casi le loro testimonianze al processo differivano dagli appunti presi mesi fa dagli agenti dell’FBI.

Ma più e più volte, i pubblici ministeri hanno interrotto il flusso di domande con obiezioni, costringendo il signor Cohen a spostarsi avanti e indietro nella cronologia dell’ascesa e della caduta di FTX mentre cercava di tessere una narrazione. I pubblici ministeri hanno anche impedito alla difesa di presentare alla giuria un documento destinato ad attaccare la credibilità della signora Ellison durante il suo controinterrogatorio.

See also  L'exchange di criptovalute nigeriano Patricia implementa la ristrutturazione del debito utilizzando banconote convertibili

Quando il signor Singh era sul banco dei testimoni, il signor Cohen gli ha fatto ammettere di aver utilizzato un prestito aziendale per acquistare una casa lo scorso ottobre – un mese dopo essere diventato sconvolto, ha detto, per l’apparente furto di denaro dei clienti di FTX.

Ma mettere in discussione la motivazione dei testimoni che hanno collaborato tende a perdere il suo impatto quando i pubblici ministeri ne hanno più di uno che offrono testimonianze simili, ha affermato John P. Fishwick Jr., ex procuratore statunitense per il distretto occidentale della Virginia.

“Quando ci sono tre addetti ai lavori dell’azienda che collaborano, è un compito arduo per il controinterrogatorio”, ha affermato.

Elizabeth Holmes, la fondatrice della fallita società di analisi del sangue Theranos, ha utilizzato una simile difesa in “buona fede” nel suo processo per frode penale nel 2021. È stata accusata di aver frodato investitori e pazienti mentendo sul fatto che il dispositivo per analisi del sangue di Theranos funzionava. (Non è stato così.) I suoi avvocati hanno sostenuto che qualsiasi decisione commerciale sbagliata era stata guidata dal desiderio di costruire un dispositivo funzionante e non aveva lo scopo di ingannare i suoi ricchi investitori.

“Assomiglia un po’ alla difesa di Elizabeth Holmes”, ha detto la signora Polisi a proposito dell’affermazione degli avvocati di Bankman-Fried secondo cui le sue decisioni aziendali erano ragionevoli. “Stanno cercando di dipingerlo come un ragazzo un po’ sfortunato che si è messo nei guai e non aveva le cattive intenzioni che i pubblici ministeri gli hanno attribuito.”

La signora Holmes ha testimoniato al processo di essere stata manipolata dal suo socio in affari molto più anziano, che era anche il suo ex fidanzato. Ma la testimonianza si è ritorta contro, dando ai pubblici ministeri la possibilità di interrogare la signora Holmes sui suoi tentativi di mettere la museruola ai dipendenti di Theranos che sono diventati informatori, dimostrando che voleva impedire che le cattive notizie venissero fuori.

La signora Holmes è stata giudicata colpevole di frode in titoli nel gennaio 2022 e condannata a più di 11 anni di reclusione in una prigione federale.

Leave a Comment