Mercato azionario oggi: i benchmark asiatici salgono per lo più in un contesto di scambi modesti a causa delle preoccupazioni sull’occupazione negli Stati Uniti

TOKYO (AP) – Le azioni asiatiche sono aumentate per lo più negli scambi cauti di venerdì dopo che Wall Street ha chiuso in silenzio a causa delle preoccupazioni per un mercato del lavoro americano troppo caldo.

L’indice di riferimento giapponese Nikkei 225 è sceso dello 0,3% chiudendo a 30.994,67. L’indice S&P/ASX 200 australiano è salito dello 0,4% a 6.954,20. Il Kospi della Corea del Sud è salito dello 0,2% a 2.408,73. L’Hang Seng di Hong Kong è balzato dell’1,4% a 17.449,42.

I mercati in Cina sono rimasti chiusi venerdì per ferie e riapriranno lunedì.

Le azioni di Hong Kong sono balzate a causa dei forti acquisti di titoli immobiliari e tecnologici che hanno registrato forti perdite nelle ultime sessioni di negoziazione. Tuttavia, le azioni della società immobiliare China Evergrande, in difficoltà, sono scese del 6,3%.

Venerdì è previsto un rapporto completo sul mercato del lavoro statunitense nel suo complesso e gli economisti si aspettano che mostri un rallentamento delle assunzioni a un ritmo di 163.000 posti di lavoro aggiunti a settembre rispetto ai 187.000 di agosto.

Gli investitori temono che un mercato del lavoro statunitense troppo forte possa aumentare la pressione al rialzo sull’inflazione. Ecco perché la Fed ha alzato il tasso di interesse principale al livello più alto dal 2001, per rallentare intenzionalmente il mercato del lavoro.

“Il sentimento di disagio prevale mentre il mercato attende la pubblicazione del rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti più tardi oggi”, ha affermato Anderson Alves ad ActivTrades.

L’attenzione del mercato rimane anche sui prezzi del petrolio, che hanno registrato fluttuazioni di recente e avranno effetti importanti sul modo in cui le banche centrali agiscono sui tassi di interesse. I mercati cinesi sono rimasti chiusi per ferie.

See also  È improbabile che la Fed aumenti i tassi di interesse a novembre a causa di "notizie migliori sull'inflazione", prevede Goldman Sachs

L’indice S&P 500 è scivolato dello 0,1% a 4.258,19. Il Dow Jones Industrial Average è sceso meno dello 0,1% a 33.119,57. Il Nasdaq composito è sceso dello 0,1%, a 13.219,83.

Le azioni hanno faticato fin dall’estate sotto il peso di rendimenti del Tesoro in rialzo nel mercato obbligazionario, che sottostare i prezzi delle azioni e schiacciare i profitti aziendali. I rendimenti sono balzati in quanto i trader accettano una nuova normalità in cui la Federal Reserve probabilmente manterrà il suo tasso di interesse principale a un livello elevato per lungo tempo, nel tentativo di estinguere l’elevata inflazione.

I rendimenti dei titoli del Tesoro hanno oscillato su e giù giovedì dopo che un rapporto ha mostrato un minor numero di lavoratori statunitensi ha chiesto l’indennità di disoccupazione la scorsa settimana rispetto a quanto previsto dagli economisti. Questo è un segno che vengono licenziati meno lavoratori del previsto, il che normalmente è un buon segno.

“Anche se la Fed ha intrapreso azioni aggressive per ammorbidire le condizioni del mercato del lavoro, le imprese continuano a trattenere i lavoratori”, ha affermato Rubeela Farooqi, capo economista statunitense presso High Frequency Economics.

Clorox è crollato del 5,2% dopo che la società ha descritto l’entità della perdita che prevede di subire nell’ultimo trimestre a causa di un attacco alla sicurezza informatica precedentemente divulgato. La società ha affermato che le sue spedizioni erano state in linea con le aspettative prima che l’attacco causasse interruzioni diffuse.

Rivian Automotive crolla del 22,9% dopo che il produttore di veicoli elettrici ha dichiarato che raccoglierà 1,5 miliardi di dollari vendendo debito che potrebbe successivamente essere convertito in azioni.

See also  Offerte CBS Mornings: ottieni la bacchetta per la cura della pelle Solawave con uno sconto del 53% prima delle vacanze

Dalla parte vincente c’era Lamb Weston, che vende patatine fritte surgelate, patate fritte e altri prodotti a base di patate. È balzato dell’8% dopo aver riportato profitti per l’ultimo trimestre più forti di quanto previsto dagli analisti. La società ha inoltre aumentato le previsioni sugli utili per l’anno fiscale, affermando che trarrà vantaggio dall’aumento dei prezzi dei suoi prodotti.

Dopo aver inizialmente approfittato di un forte rapporto sulle richieste di sussidi di disoccupazione, il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni si è poi ritirato. Il rendimento del decennale era al 4,71%, in calo rispetto al 4,73% di mercoledì scorso. All’inizio di questa settimana, ha raggiunto il livello più alto dal 2007.

Il Tesoro a 10 anni è il fulcro del mercato obbligazionario e i movimenti del suo rendimento si ripercuotono su tutta l’economia.

Il recente calo del prezzo del petrolio ha offerto un certo sollievo sul fronte dell’inflazione sia alle famiglie statunitensi che alla Federal Reserve.

Il greggio di riferimento statunitense ha guadagnato 39 centesimi a 82,70 dollari al barile. Giovedì, è sceso di 1,91 dollari per attestarsi a 82,31 dollari, un giorno dopo essere crollato di oltre 5 dollari per il peggior calo in più di un anno.

Dopo essere salito da 70 dollari in estate a oltre 93 dollari la scorsa settimana, il prezzo di un barile di greggio americano di riferimento è crollato bruscamente. Il greggio Brent, lo standard internazionale, ha guadagnato 28 centesimi a 84,35 dollari al barile.

Nel commercio valutario, il dollaro USA è salito a 148,94 yen giapponesi da 148,49 yen. L’euro è costato 1,0546 dollari, in calo rispetto a 1,0553.

See also  I mercati globali si preparano ad affrontare l’impatto dell’aumento delle tensioni in Medio Oriente

Leave a Comment